La comunicazione è efficace se: nasce dall’ascolto, crea una relazione, si basa su comportamenti, fa rivivere esperienze dirette”. Lo ha detto Sergio Vazzoler, partner Amapola, di fronte ad una sala gremita di giovani imprenditori agricoli, protagonisti del progetto di formazione promosso da Coldiretti Alessandria.

Martedì 8 novembre il tema della serata è stato il mondo “2.0”, ossia l’universo dei social: dalle opportunità ai trabocchetti che si celano dietro la rete.

Il settore agricolo negli ultimi anni si è aperto alle grandi potenzialità offerte dal web, ma serve fare attenzione perchè il rischio di “esposizione alla piazza” oggi è elevatissimo.
Occorrono trasparenza e chiarezza di “messaggio e immagine”, perché tutto arriva al consumatore in modo diretto, senza filtri.
E i consumatori che ‘navigano’ sono tantissimi.
La rete conta solo per Facebook 20 milioni di italiani attivi quotidianamente, in media si guarda ogni giorno 150 volte il cellulare e per il 2019 i contenuti video costituiranno praticamente l’80{f94e4705dd4b92c5eea9efac2f517841c0e94ef186bd3a34efec40b3a1787622} della comunicazione.

Nel corso della serata Sergio Vazzoler ha offerto spunti di riflessione e consigli pratici su come approcciarsi a questo mondo in continua evoluzione, per poter raccontare al meglio la rivoluzione in atto nel settore dell’agroalimentare Made in Italy, dove i giovani imprenditori sono gli indiscussi protagonisti.