Coldiretti Asti – organizzazione con oltre quindicimila associati e una struttura suddivisa in nove zone a cui fanno capo 118 comuni della provincia –  ha scelto Amapola per un’azione di ascolto strutturato ed engagement della propria base associativa. L’obiettivo è “indagare” le modalità di fruizione e il sentiment verso gli strumenti di comunicazione interna dell’associazione, in modo da ridefinire la propria “cassetta degli attrezzi” e rispondere in modo mirato alle esigenze informative e relazionali delle diverse filiere e dei singoli soci.

Amapola ha proposto e condotto un processo di audit sugli asset attuali, partendo da “Notiziario Agricolo”, la storica rivista utilizzata per informare gli iscritti su eventi, novità del settore e approfondimenti su varie tematiche. Con il coinvolgimento attivo dei soci, sono stati organizzati tre focus group in diverse aree della provincia astigiana, per far emergere punti di forza e criticità dell’attuale sistema comunicativo e per delineare aree e strumenti di miglioramento. Un questionario mirato sulle esigenze comunicative dei soci ha integrato l’indagine.

Entro il mese di gennaio avverrà la restituzione alla base associativa del lavoro condotto per illustrare i principali risultati emersi e delineare le linee d’indirizzo future.