Il 5 aprile FERPi organizza presso il palazzo della Marina Militare, a Roma, un corso sulla comunicazione di crisi e sul crisis management.
Un appuntamento di rilevante importanza per tutti gli operatori delle relazioni pubbliche che a vario titolo si trovano ogni giorno a far fronte alla gestione delle criticità con gli strumenti della comunicazione.
Il corso sarà diviso in quattro moduli, ognuno dedicato ad uno specifico aspetto della comunicazione di crisi.
Il primo, dedicato alla composizione della crisis room, analizza i compiti e gli strumenti della “torre di controllo”: quali analisi, azioni e modalità di trasmissione delle informazione deve coordinare.
Il secondo si concentra invece sull’analisi di alcuni esempi di scuola, dalle grandi emergenze alle crisi aziendali: dal naufragio della Costa Concordia al controverso caso di Ilva.
Il terzo si sofferma sulle key words e sul ruolo del relatore pubblico: dal monitoraggio delle issues alle relazioni con gli stakeholder, per mantenere relazioni realmente efficaci, in grado di resistere agli eventi imprevisti perché fondati su fattori di fiducia e serietà che fortificano la brand reputation.
Il quarto e ultimo modulo è invece dedicato al rapporto con i media e all’importanza di una relazione fondata sulla collaborazione.

Sergio Vazzoler, partner di Amapola, parteciperà come relatore durante il terzo modulo del corso, partendo dalla recente affermazione del segretario delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, secondo cui i cambiamenti climatici sono la principale minaccia per l’umanità: da qui partirà il ragionamento circa il controverso rapporto tra crisi ambientale e comunicazione.

Sede del corso
Palazzo della Marina Militare – Piazza della Marina, 4 – Roma

Info e iscrizioni
Tel. 02 58312455 – email: casp@ferpi.it

Maggiori informazioni qui.