GUIDO RUFFINATTO

Innovation project manager
invia una mail

Giunge ad Amapola dopo vent’anni spesi in un singolare percorso fra le redazioni dei giornali, gli uffici stampa e le cucine.

Proprio la ristorazione è la sua prima passione, che lo coinvolge già negli anni dell’Università (Lettere Moderne) e in quelli immediatamente successivi. Lavora, tra gli altri, a “La Smarrita” di Moreno (Torino), presso il circolo del Whist sempre a Torino, al “Le Boudin Blanc” a Londra e tiene corsi di cucina in Italia e all’estero. Sono importanti anni di formazione ed esperienza, in cui impara l’importanza del lavoro in squadra, del lavoro svolto nei tempi, dell’attenzione al cliente.

La prima esperienza giornalistica è del 2005, con le testate free press Torino Centro e La Piazza, affiancate l’anno successivo dalla collaborazione con l’agenzia di comunicazione Acta Consulting.

Dal 2007 al 2011 è corrispondente da Torino per La Repubblica, inserto Metropoli, dedicato alla realtà dell’immigrazione, dove si appassiona alle tematiche sociali. Redige articoli, inchieste e approfondimenti per le edizioni cartacee e online nazionali e locali. Collabora sugli stessi temi direttamente con la redazione romana del quotidiano.

Negli stessi anni è collaboratore dell’ufficio stampa della città di Venaria Reale (TO) e caporedattore di www.venaria.tv, web tv ufficiale del comune.

Dopo un ritorno di fiamma nella ristorazione (chef al bistrot Teapot di Torino), collabora come recensore per Tannico.it, noto e-commerce del vino, e si occupa di campagne di comunicazione politica.

Entra in Amapola nel 2017, occupandosi di storytelling e contenuti connessi al mondo del food. Presto, come account executive, amplia il proprio raggio di azione a campi molto diversi, dalla cosmetica alla robotica, dall’ingegneria al software.

Oggi unisce alla sua attività di comunicazione con gli altri amapolers, un’insana passione per la scrittura che sfoga scrivendo romanzi e racconti.

Innovation Project Manager - Servizi